MESE MARIANO – La MIRACOLOSA PELLEGRINA il mese di Maggio, a CHIVASSO/CASTELROSSO


NEL MESE DI MAGGIO, LA STATUA DELLA “MIRACOLOSA PELLEGRINA”, SI FERMERA’ PRESSO LE FAMIGLIE DI

CHIVASSO, MADONNA DEL ROSARIO, IL MERCOLEDI’ E VENERDI’

CASTELROSSO, MARTEDI’ E GIOVEDI’.

L’ARRIVO DELLA STATUA AVVERRA’ ALLE ORE 20.00 DI VENERDI’ PRIMO MAGGIO PRESSO IL PILONE POSTO AI CONFINI TRA CASTELROSSO e BUSIGNETTO.

ALLE ORE 20.15   ACCOMPAGNEREMO IN FIACCOLATA LA STATUETTA DELLA MIRACOLOSA PELLEGRINA SINO ALLA CHIESA PARROCCHIALE. 

SEGUIRA’ LA SOLENNE  CELEBRAZIONE EUCARISTICA.  

P1050324 P1050386 P1050379 P1050378 P1050377 P1050346 P1050336 P1050335 P1050333 P1050325 P1050320

Santo ROSARIO

VUOI RECITARE UN 

SANTO ROSARIO IN FAMIGLIA,

CON I TUOI AMICI?

Per questa preghiera,

ospita la statua della

MIRACOLOSA Pellegrina

benedetta dal Cardinale di Reims e dal

Vescovo di Lourdes Jacques PERRIER

il 14/5/2001 alla sorgente della grotta di

Massabielle a LOURDES

ed il 28/05/2001 da Don Adriano GENNARI

presso la chiesa di N.S. della Salute – Torino

Prenotati telefonando

all’Associazione GRUPPO ALBA

Ai numeri 0119881391 – 3402710011

ore pomeridiane e serali

oppure, E-mail:

lucio.albani@alice.it

Informazioni Storiche sulla

Madonnina Miracolosa

Dal 11 al 15 Maggio del 2001, l’associazione Gruppo ALBA si è recata per il 5° anno consecutivo in pellegrinaggio a Lourdes e come ogni anno, accade sempre qualcosa di bello: tra i tanti episodi, la conversione dell’amico Giacomo, avvenuta nel suo primo pellegrinaggio (maggio 2000), riconfermata nel 2001 (dopo aver trasformato il suo matrimonio da civile in religioso, in realtà era coniugato civilmente da oltre 35 anni) e la testimonianza molto toccante di una ventenne alla sua prima esperienza Mariana.

Proprio con Giacomo, tra l’altro collega di ufficio, parlando tra noi, è nata come per caso, l’idea di avere una Madonnina per poter recitare un Rosario in compagnia.

Detto fatto! Via Internet, riesco a mettermi in contatto con il referente italiano, Padre Mario Biffi

Lourdes, Cappella S. Giuseppe

Padre Mario Biffi benedice il nuovo labaro

presso il Santuario di Nostra Signora di Lourdes, prendendo accordi affinché si potesse benedire una statuetta della Madonna Miracolosa presso il Santuario durante la nostra permanenza a Lourdes.

Il giorno 13 maggio 2001, di domenica, pochi attimi prima dell’inizio della Santa Messa Internazionale, riesco ad incontrare e conoscere Padre Fausto PELIS il quale mi dice di fargli recapitare in fretta la statuetta perché avrebbe provveduto a farla benedire dal Vescovo di Lourdes Jaques PERRIER

 Vescovo di Lourdes: Jaques PERRIER

che il giorno dopo si sarebbe recato presso il Santuario per partecipare ad alcune funzioni organizzate per la ricorrenza del ferimento di Papa Giovanni XXIII.

Non avrei mai sperato tanto, e così ho provveduto all’acquisto ed al recapito della statuetta.

Tutto per caso? No, non credo.

Il giorno dopo, sempre occasionalmente, solo di passaggio, informato della presenza del Vescovo, passa il Cardinale di Reims per un saluto e, informato su quanto stava accadendo, ha voluto partecipare alla celebrazione benedicendo e bagnando la statuetta direttamente nella sorgente presso la Grotta di Massabielle.

Tutto ciò sotto i riflettori della Rai che riprendeva in diretta per la trasmissione di Uno Mattina ricordando l’anniversario del ferimento del Papa. Noi, ignari, lo abbiamo appreso al nostro rientro in Italia da alcuni conoscenti che involontariamente hanno assistito all’evento tramite lo schermo televisivo.

Lunedì 28 maggio 2001, come tutti i lunedì ed i primi Venerdì del mese, prestavo servizio volontario presso il Santuario della Madonna della Salute in Torino durante le funzioni dell’Associazione del Cenacolo Eucaristico della Trasfigurazione animate, da Padre Adriano Gennari

Padre Adriano GENNARI

e in questa occasione, abbiamo deciso di chiudere il nostro Pellegrinaggio.

Durante questa funzione, ulteriore sorpresa, è stato presentato e benedetto ufficialmente il labaro

Labaro del Gruppo Alba

offerto dalle famiglie Pastore – Toriello di Torino. Nessuno era a conoscenza di questo magnifico dono: a loro, oltre al mio personale plauso, va il sentito grazie di tutti i soci.

Naturalmente alla funzione ha partecipato anche la nostra

Miracolosa” Pellegrina

TESTIMONIANZA

Voglio approfittare dell’occasione per ringraziare tutte le persone, soci e non, per le belle parole che spendono nei confronti miei e di tutti i componenti la mia famiglia nell’incoraggiarci e spronarci nel servire la Vergine Maria nella recita del Santo Rosario e nella diffusione della Medaglia Miracolosa da Lei voluta e fatta coniare apparendo a Santa Caterina LABURE’ .

Questa è parte della testimonianza di amici che, dopo aver accolto l’invito a “ospitare” presso la propria abitazione la statua della Madonna Miracolosa, rispondono e con gioia si mettono al suo servizio.

Si nota subito, da come ne parlate, l’entusiasmo che avete nel servirla e, confesso, che sentiamo anche noi, in modo vivo, la grazia che la Miracolosa ha fatto, tramite voi, alla nostra famiglia nel farsi conoscere e nel chiamarci -“usandoci”, che bello! – per la diffusione della Sua preghiera preferita e quindi dei suoi messaggi.

Non so se pecco di presunzione o superbia, ma è bello sentirsi chiamare per nome, sentirsi scelti da Lei, ma nell’occasione ho recitato il Santo Rosario per la prima volta nella mia vita. Non sapevo neppure come fare.

Siamo veramente consapevoli che, se Lei ci ha scelti, certamente ci donerà tutti i mezzi e le grazie di cui abbiamo bisogno per compiere ciò che quotidianamente ci chiederà.”

Dal mese di maggio del 2001 io e mia moglie abbiamo sperimentato concretamente come non resta deluso chi si mette al servizio del Signore, ma francamente mai avrei pensato che la “Miracolosa” ci avrebbe chiesto di “lavorare” per Lei in modo così diretto, sapendo bene che la sua grazia compenserà certamente in modo spropositato, quel poco che riusciamo a darle a gloria del suo amato Figlio, nostro Signore Gesù.

Quello che noi, e tutti le chiediamo è che suo Figlio ci sia sempre vicino, che ci faccia sentire la sua presenza, ci suggerisca le parole giuste quando parliamo di Lei; sia Lei ad intercedere e pregare per noi lo Spirito Santo, anzi, preghiamo insieme a Lei.

Pregare con Maria significa disporci ad accogliere la presenza e l’azione dello Spirito Santo per viverne a vantaggio nostro ed altrui; sapere che Maria prega per noi è motivo di somma fiducia, incoraggiamento e consolazione.

E’ con questo augurio che vi esorto alla recita del Santo Rosario, pregandovi, di testimoniare ciò che voi tutti riceverete.

Ricevuta via posta – Anonima

Associazione GRUPPO ALBA

Volpiano - 011 9881391